Adorare

Senza prostrazione del corpo il corpo infrange le prigioni, ricorda che va tutto bene, che nel celeste delle cose esistiamo a livelli con cui ci riconnettiamo per attimi. In quel corpo dentro cui credi che accada solo lo specchio del fuori -la mente tiene d’occhio il restringente- scorre un fluido di cielo e di acqua.
Va tutto bene -dice una voce di carne leggera- e poco dopo ricordi che dimenticare le vessazioni è cosciente. Tornare a vivere fuori dal bosco con gli alberi piantati in cielo e le foglie che camminano come piedi in terra.
Per questo smisurato amare.
Adorare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...